• HOME

  • AGGIORNAMENTI

Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni

Richiesta di integrazione da parte dell'impresa di assicurazione ex art. 148, comma V, D.lgs. n. 209/2005

L’art. 148 del D.lgs. n. 209/2005 – Codice delle Assicurazioni – pone a carico del danneggiato l’onere di fornire tassativamente all’assicurazione tenuta a risarcire il danno determinati dati e documenti. Se, infatti, la richiesta di risarcimento pervenutale è incompleta, la compagnia di assicurazione, entro il termine di 30 giorni dalla ricezione dell’offerta stessa, può chiedere le necessarie integrazioni. In questo caso, il termine di 60 giorni previsto dall’art. 148, comma I, D.lgs. n. 209/2005 – termine entro il quale la compagnia di assicurazione è tenuta a formulare al danneggiato offerta per il risarcimento ovvero a comunicare i motivi per i quali non ritiene di fare offerta – inizia a decorrere dalla data di ricezione dei dati o documenti integrativi.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Richiesta di informazioni agli organi di polizia

Gli artt. 11, comma IV, D.lgs. n. 285/1992 - Nuovo Codice della Strada - e 21, comma III e comma IV, D.p.r. n. 495/1992 - Regolamento di esecuzione del nuovo codice della strada - prevedono la facoltà, a seguito di sinistro stradale, di richiedere agli organi di polizia le informazioni acquisite relativamente alle modalità dell’incidente, alla residenza ed al domicilio delle parti, alla copertura assicurativa dei veicoli e ai dati di individuazione di questi ultimi. Detta facoltà è riconosciuta esclusivamente agli aventi diritto, quali i soggetti direttamente coinvolti nell’evento e citati nel rapporto, i loro familiari, i soggetti sui quali il fatto ed i successivi provvedimenti possono produrre effetti giuridici diretti o comunque una qualche forma di pregiudizio, rappresentanti, tutori e curatori dei medesimi, nonché i legali e gli incaricati muniti di delega specifica per ogni atto richiesto. L'aggiornamento riporta un fac simile di richiesta agli organi di polizia di informazioni riguardanti un sinistro stradale.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Patent box

Di recente novellato dall'art. 4 del D.L. 34/2019 - c.d. Decreto Crescita -, il Patent box è un regime opzionale di tassazione agevolata per i redditi derivanti dall’utilizzo di software protetto da copyright, di brevetti industriali, di marchi d’impresa, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi a esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili. L'aggiornamento riporta il testo integrale del documento pubblicato dall'Agenzia delle Entrate concernente le modalità di accesso al rinnovato regime fiscale agevolato.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Garanzia per vizi: gli atti interruttivi della prescrizione

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, recentemente chiamate a pronunciarsi su una questione di massima di particolare importanza, hanno chiarito – con sentenza n. 18672 dell’11 luglio 2019 – che, nell’ambito di un contratto di compravendita, costituiscono, ai sensi dell’art. 2943, comma IV, c.c., idonei atti interruttivi della prescrizione dell’azione di garanzia per i vizi, prevista dall’art. 1495, comma III, c.c., le manifestazioni extragiudiziali di volontà del compratore compiute nelle forme di cui all’art. 1219, comma I, c.c., con la produzione dell’effetto generale contemplato dall’art. 2945, comma I, c.c.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Richiesta di risarcimento danni del terzo trasportato

La procedura di risarcimento diretto di cui all'art. 149 del Codice delle assicurazioni non si applica ai sinistri che coinvolgono più di due veicoli – c.d. sinistri multipli o tamponamenti a catena – né ai sinistri che coinvolgono veicoli immatricolati all’estero – ipotesi che ricade nella competenza dell’UCI – né in caso di risarcimento del danno subito dal terzo trasportato. In quest’ultima ipotesi, il terzo trasportato danneggiato è tenuto ad inoltrare la richiesta di risarcimento all’impresa di assicurazione del veicolo sul quale era a bordo al momento del sinistro (art. 148, cod.ass.). La procedura di risarcimento del danno prevista per l’ipotesi in cui la richiesta sia rivolta non alla propria compagnia di assicurazione ma a quella del veicolo responsabile prevede termini per la formulazione dell’offerta al danneggiato più lunghi: 60 giorni dalla ricezione della documentazione relativa al sinistro (termine che si riduce a 30 giorni nel caso in cui il modulo di denuncia sia stato sottoscritto da tutti i conducenti coinvolti nel sinistro) per i sinistri con soli danni a cose e 90 giorni dalla ricezione della documentazione relativa al sinistro per i sinistri che abbiano causato al danneggiato lesioni personali o il decesso.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

Aggiornamenti al 17/09/2019
1093

Scarica la nostra APP

Scarica la nostra APP e riceverai in tempo reale le notifiche degli aggiornamenti.

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...