• HOME

  • AGGIORNAMENTI

Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni

Impugnazione del verbale di accertamento delle violazioni al Codice della Strada

L'art. 203 del Codice della Strada attribuisce al trasgressore, nel termine di sessanta giorni dalla contestazione o dalla notificazione, qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi in cui è consentito, la facoltà di proporre ricorso al prefetto del luogo della commessa violazione. Il presente aggiornamento riporta un fac simile di ricorso in opposizione avverso il verbale di accertamento per violazione al Codice della Strada ex artt. 204 e 205 C.d.S.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

La frode informatica e la truffa commessa con mezzo informatico

L’aumento delle notizie di reato in materia di fatti commessi per il tramite della rete internet o mediante dispositivi digitali, nell’ottica di adeguare i ristretti tempi delle investigazioni preliminari alla necessità di stabilire le priorità nella trattazione degli affari affluenti agli uffici di procura, hanno imposto la rivisitazione delle linee guida sinora emesse nella materia dei reati informatici e delle truffe online. Il presente aggiornamento riporta il prezioso contributo del prof. Sergio Ricchitelli, già docente di diritto internazionale penale presso l'Università Telematica Pegaso, sui profili sostanziali e processuali della fattispecie criminosa della frode informatica (art. 640-ter c.p.).

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Abbandono del domicilio familiare

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 1785 del 28 gennaio 2021, ha affermato che il volontario abbandono del domicilio familiare da parte di uno dei due coniugi, costituendo violazione del dovere di convivenza, è di per sé sufficiente a giustificare l’addebito della separazione, a meno che non risulti provato che esso è stato determinato dal comportamento dell’altro coniuge o sia intervenuto in un momento in cui la prosecuzione della convivenza era già diventata intollerabile e quindi in conseguenza di tale fatto.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Reati tributari: sequestrabilità della "prima casa"

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 5608 del 12 febbraio 2021, si è pronunciata sulla questione relativa alla non sequestrabilità per reato tributario dell’immobile “prima casa” del debitore adibito ad uso abitativo, chiarendo che il limite alla espropriazione immobiliare previsto dall’art. 76, comma 1, lett. a), del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, nel testo introdotto dall’art. 52, comma 1, lett. g), del D.L. 21 giugno 2013, n. 69 (convertito, con modificazioni, in legge 9 agosto 2013, n. 98), opera solo nei confronti dell’Erario, per debiti tributari, e non di altre categorie di creditori, riguarda l’unico immobile di proprietà, e non la “prima casa” del debitore, e non costituisce un limite all’adozione né della confisca penale, sia essa diretta o per equivalente, né del sequestro preventivo ad essa finalizzato, precisando, altresì, che il debitore, ai sensi dell’art. 2740 c.c., risponde dell’adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri, e che le limitazioni della responsabilità non sono ammesse se non nei casi stabiliti dalla legge.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Assegno divorzile: chiarimenti della Suprema Corte

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 4215 del 17 febbraio 2021, ha chiarito che, in tema di divorzio, ai fini della determinazione dell’importo dovuto dall’ex coniuge, non possono computarsi nel patrimonio del coniuge creditore dell’assegno divorzile, calcolato ai sensi dell’art. 5, comma 6, della L. n. 898/1970, anche gli introiti percepiti dal medesimo a seguito di inadempimento nella corresponsione dell’assegno di separazione, corrisposti in unica soluzione a seguito di azione esecutiva svolta con successo.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

Aggiornamenti al 03/03/2021
1568

Scarica la nostra APP

Scarica la nostra APP e riceverai in tempo reale le notifiche degli aggiornamenti.

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...