L'obbligo di mantenimento del genitore

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 19696 del 22 luglio 2019, ha precisato che l’ingresso effettivo del figlio nel mondo del lavoro con la percezione di una retribuzione - sia pure modesta ma che prelude a una successiva spendita dalla capacità lavorativa a rendimenti crescenti - segna la fine dell’obbligo di contribuzione da parte del genitore e la successiva eventuale perdita dell’occupazione o il negativo andamento della stessa non comporta la reviviscenza dell’obbligo del genitore al mantenimento.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


Gli aggiornamenti sono disponibili solo per i nostri clienti dopo aver effettuato la registrazione al nostro portale.

Per effettuare l'accesso Clicca qui

Non sei ancora registrato? Registrati

Download Aggiornamento

ALTRI 18 AGGIORNAMENTI DELLA STESSA OPERA...