Lavoro intermittente - Jobs Act

In materia di lavoro intermittente, la normativa non subisce grosse modifiche a seguito dell'entrata in vigore del Jobs Act: viene confermata anche l’attuale modalità tecnologica, sms, di tracciabilità dell’attivazione del contratto; è sempre previsto il ricorso al lavoro a chiamata per prestazioni di carattere discontinuo o intermittente; resta possibile stipulare contratti intermittenti a tempo indeterminato; confermato il limite di 400 giornate in tre anni, così come gli obblighi di comunicazione preventiva; per i periodi in cui il lavoratore non viene chiamato, gli spetta sempre l’indennità di disponibilità nei casi previsti. L'aggiornamento si sofferma sull'analisi della nuova disciplina del c.d. job on call.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


Gli aggiornamenti sono disponibili solo per i nostri clienti dopo aver effettuato la registrazione al nostro portale.

Per effettuare l'accesso Clicca qui

Non sei ancora registrato? Registrati

Download Aggiornamento

ALTRI 45 AGGIORNAMENTI DELLA STESSA OPERA...