L'obbligo di nomina dell'organo di controllo

Tra le tante novità previste dal nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell'Insolvenza (CCII) – introdotto dalla riforma operata dal D.lgs. n. 14 del 12 gennaio 2019 – con il preciso scopo di anticipare l’insorgenza della situazione di crisi in modo da poter intervenire tempestivamente, assume particolare rilievo la modifica dell’art. 2477 c.c. ad opera dell’art. 379 dell’anzidetto decreto legislativo. Intervenendo sulle soglie stabilite dall’art. 2477c.c., è stata prevista l’obbligatorietà della nomina dell’organo di controllo (collegio sindacale o sindaco unico) o del revisore contabile – cui il legislatore riconosce un compito fondamentale per garantire una sana gestione dell’impresa – per le società a responsabilità limitata e le società cooperative costituite alla data di entrata in vigore dell’art. 379 del CCII, che siano tenute alla redazione del bilancio consolidato, che controllino una società obbligata alla revisione legale dei conti o che superino anche solo uno dei parametri di cui al comma I.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


Gli aggiornamenti sono disponibili solo per i nostri clienti dopo aver effettuato la registrazione al nostro portale.

Per effettuare l'accesso Clicca qui

Non sei ancora registrato? Registrati

Download Aggiornamento

ALTRI 24 AGGIORNAMENTI DELLA STESSA OPERA...