La revoca della spedizione

Disciplinato dagli artt. 1737 e ss. c.c., il contratto di spedizione, appartenente al genus del mandato senza rappresentanza, è quel contratto in virtù del quale una parte (c.d. spedizioniere) assume l’obbligo di concludere, in nome proprio e per conto dell’altra parte contrattuale (c.d. mandante o mittente), un contratto di trasporto e di compiere le operazioni accessorie. L’art. 1738 c.c. prevede espressamente la facoltà per il mittente di revocare l’ordine di spedizione fino al momento in cui lo spedizioniere non abbia perfezionato il contratto di trasporto con il vettore. Qualora eserciti detta facoltà, il mittente è tenuto a rimborsare lo spedizioniere delle spese sostenute nonché a corrispondergli un equo compenso per l’attività prestata. L’aggiornamento riporta un fac simile di revoca della spedizione, redatta nella forma della scrittura privata.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

Gli aggiornamenti sono disponibili solo per i nostri clienti dopo aver effettuato la registrazione al nostro portale.

Per effettuare l'accesso Clicca qui

Non sei ancora registrato? Registrati

Download Aggiornamento

ALTRI 156 AGGIORNAMENTI DELLA STESSA OPERA...