Diritto reale di uso esclusivo in ambito condominiale

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, chiamate a pronunciarsi sulla questione della natura dell’uso esclusivo in ambito condominiale, con sentenza n. 28972 del 17 dicembre 2020, hanno affermato il principio di diritto in virtù del quale “la pattuizione avente ad oggetto la creazione del c.d. “diritto reale di uso esclusivo” su una porzione di cortile condominiale, costituente come tale parte comune dell’edificio, mirando alla creazione di una figura atipica di diritto reale limitato, tale da incidere, privandolo di concreto contenuto, sul nucleo essenziale del diritto dei condomini di uso paritario della cosa comune, sancito dall’art. 1102 c.c., è preclusa dal principio, insito nel sistema codicistico, del numerus clausus dei diritti reali e della tipicità di essi”.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


Gli aggiornamenti sono disponibili solo per i nostri clienti dopo aver effettuato la registrazione al nostro portale.

Per effettuare l'accesso Clicca qui

Non sei ancora registrato? Registrati

Download Aggiornamento

ALTRI 4 AGGIORNAMENTI DELLA STESSA OPERA...