Revoca della patente per il soggetto sottoposto a misure di prevenzione

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 26391 del 9 novembre 2020, ha chiarito che, anche a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 99 del 2020 – la quale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 120, comma II, C.d.S., nella parte in cui dispone che il prefetto “provvede”, invece che “può provvedere”, alla revoca della parte di guida nei confronti dei soggetti che sono o sono stati sottoposti a misure di prevenzione ai sensi del codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione –, la revoca della patente costituisce espressione dell’esercizio, non di discrezionalità amministrativa, ma di un potere che non degrada e non affievolisce la posizione di diritto soggettivo del privato.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


Gli aggiornamenti sono disponibili solo per i nostri clienti dopo aver effettuato la registrazione al nostro portale.

Per effettuare l'accesso Clicca qui

Non sei ancora registrato? Registrati

Download Aggiornamento

ALTRI 22 AGGIORNAMENTI DELLA STESSA OPERA...