ATTI MOLESTI DEL CONDUTTORE: risoluzione del contratto di locazione

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 22860 del 20 ottobre 2020, ha chiarito che il comportamento del conduttore che provoca molestie di fatto agli altri inquilini del fabbricato costituisce inadempimento contrattuale per abuso della cosa locata ex art. 1587 c.c. nei confronti del locatore, dovendo questo rispondere verso gli altri inquilini per fatto proprio.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


Gli aggiornamenti sono disponibili solo per i nostri clienti dopo aver effettuato la registrazione al nostro portale.

Per effettuare l'accesso Clicca qui

Non sei ancora registrato? Registrati

Download Aggiornamento

SOLO UN ALTRO AGGIORNAMENTO DELLA STESSA OPERA...