Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni del 2021

AdE - Risposta ad interpello n. 21 dell'8 gennaio 2021

L’Agenzia delle Entrate, con risposta ad interpello n. 21 dell’8 gennaio 2021, ha fornito chiarimenti in merito all’individuazione della tipologia di unità immobiliare rilevante ai fini dell’applicazione degli articoli 119 e 121 del D.L. n. 34/2020 – c.d. Decreto Rilancio – e della quantificazione dei relativi limiti di spesa applicabili.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

AdE - Risposta ad interpello n. 15 del 7 gennaio 2021

L’Agenzia delle Entrate, con risposta ad interpello n. 15 del 7 gennaio 2021, ha negato la possibilità di accedere al Superbonus ex art. 119 e 121 del D.L. 34/2020 al contribuente che intende effettuare interventi edilizi su un immobile composto da tre unità immobiliari, disposte su due piani, al fine di creare due unità immobiliari accostate completamente indipendenti e con accessi autonomi su giardini di proprietà, da adibire rispettivamente a prima e seconda casa, con passaggio, per il profilo dell’efficientamento energetico, dalla classe G alla classe A2. La configurazione dell’immobile di proprietà dell’istante, infatti, non è riconducibile né al concetto di condominio, né a quello di edificio residenziale unifamiliare o di unità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti; e neppure rileva la circostanza che al termine dei lavori sarà possibile individuare due unità indipendenti e con accessi separati su cortili di proprietà. In ogni caso, il contribuente potrà fruire delle detrazioni ordinariamente previste per gli interventi di riqualificazione energetica o di recupero del patrimonio edilizio ex artt. 14 e 16 del D.L. n. 63/2013, in presenza dei requisiti necessari ai fini dell’applicazione delle predette detrazioni e a condizione che vengano l’effettuati tutti gli adempimenti richiesti.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

AdE - Risposta ad interpello n. 14 del 7 gennaio 2021

L’Agenzia delle Entrate, con risposta ad interpello n. 524 del 4 novembre 2020, ha chiarito che un ente non commerciale – nello specifico un ente religioso –, proprietario di immobili ad uso residenziale di categoria catastale A2/, può beneficiare della cessione del credito o dello sconto in fattura previsti dall’art. 121 del D.L. n. 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio) in relazione agli interventi rientranti nei requisiti definiti per il c.d. Superbonus qualora rientri tra i soggetti di cui all’art. 119, comma 9, lettera d-bis) del succitato decreto (organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), organizzazioni di volontariato (OdV) iscritte nei registri di cui alla L. n. 266/1991, associazioni di promozione sociale (APS) iscritte nei registri nazionali, regionali e delle provincie autonome di Trento e Bolzano previsti dall’art. 7 della L. n. 383/2000 ). Diversamente, gli enti religiosi potranno beneficiare del Superbonus solo per le spese sostenute per interventi realizzati sulle parti comuni degli edifici in condominio, qualora partecipino alla ripartizione delle spese in qualità di condomino.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

AdE - Risposta ad interpello n. 17 del 7 gennaio 2021

L’Agenzia delle Entrate, con risposta ad interpello n 17 del 7 gennaio 2021, ha fornito chiarimenti in merito alla possibilità di accedere al Superbonus ex art. 119 del D.L. 34/2020 – c.d. Decreto Rilancio – in caso di interventi antisismici di demolizione e ricostruzione realizzati su immobili censiti al catasto in categoria C/2 e F/2.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

AdE - Risposta ad interpello n. 16 del 7 gennaio 2021

L’Agenzia delle Entrate, con risposta ad interpello n. 16 del 7 gennaio 2021, ha chiarito che il contribuente, proprietario di un edificio composto da due corpi affiancati di cui uno ospitante l’unità immobiliare residenziale – sulla quale il medesimo intende effettuare interventi di risparmio energetico – e l’altro corpo ospitante due unità immobiliari ad uso abitativo concesse in uso a terzi, può accedere al Superbonus ex art. 119 del D.L. 34/2020, in presenza di tutti i presupposti di legge, essendo l’unità immobiliare in questione funzionalmente indipendente e disponendo la stessa di un accesso autonomo dall’esterno.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

2021 (filtro attivo)
Aggiornamenti al 03/03/2021
1568

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...