Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni del 2020

Revisione dell'assegno divorzile: i nuovi principi giurisprudenziali

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 1119 del 20 gennaio 2020, in ossequio ai nuovi principi giurisprudenziali in tema di assegno divorzile, ha chiarito che, nelle ipotesi di domanda di revisione di assegno già riconosciuto, è necessario il previo accertamento da parte del giudice del sopravvenuto mutamento delle condizioni patrimoniali delle parti.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, nota n. 187 del 17 gennaio 2020

Introdotto dal D.L. n. 4/2019, convertito con modificazioni dalla L. n. 26/2019, il Reddito di cittadinanza (Rdc) consiste in un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari del quale possono beneficiare coloro i quali possiedono cumulativamente i requisiti di cittadinanza, residenza, soggiorno, nonché i requisiti reddituali e patrimoniali espressamente previsti dalla normativa succitata. L’erogazione del beneficio, inoltre, è associato ad un percorso di inserimento lavorativo e sociale, al quale si accede mediante la sottoscrizione del patto di lavoro e/o del patto di inclusione sociale. Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, con nota n. 187 del 17 gennaio 2020, ha fornito importanti chiarimenti in materia di legittima percezione del Reddito di cittadinanza, in particolare, sui requisiti in base ai quali è possibile definire l’eventuale esclusione o esonerabilità dall’obbligo di partecipazione ad un percorso di inserimento lavorativo e di inclusione sociale.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

I principi della Corte di Cassazione in tema di accertamenti fiscali

Il presente aggiornamento riporta una dettagliata disamina dei più recenti arresti giurisprudenziali in materia di accertamenti fiscali fondati sulle risultanze delle indagini sui conti correnti bancari (ex plurimis Cass., sent. n. 6299/2014, n. 1898/2016, n. 8112/2016, n. 15003/2017, nonchè, da ultimo, Cass., Sez. VI, ord. n. 23546 del 20 settembre 2019).

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

L'opposizione all'esecuzione in ambito tributario

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con sentenza n. 34447 del 24 dicembre 2019, ha sancito l’ammissibilità dell’opposizione all’esecuzione ex art. 615 c.p.c. dinanzi al giudice ordinario, per tutti quei fatti successivamente intervenuti alla notifica della cartella di pagamento non impugnata o divenuta definitiva a seguito di giudicato, sulla scorta del fatto che: “Se è vero che la cartella è configurabile come atto di riscossione e non di esecuzione forzata (Cass., S.U., sent. n. 5994/2012) e che la giurisdizione tributaria si arresta solo di fronte agli atti di esecuzione forzata tra i quali non rientrano né le cartelle esattoriali né gli avvisi di mora (Cass., S.U., sent. n. 17943/2009), è anche vero che per espressa disposizione normativa (art.2, D.lgs. 546/1992) la notifica della cartella è un dato rilevante ai fini della giurisdizione, determinando il sorgere della giurisdizione del giudice ordinario, l’unico competente a giudicare dei fatti, successivamente intervenuti, estintivi e modificativi del credito tributario cristallizzato nella cartella”.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Conversione del pignoramento ed intervento successivo dei creditori

La Suprema Corte, con ordinanza n. 411 del 13 gennaio 2020, si è pronunciata in materia di esecuzione forzata chiarendo che, nella determinazione delle somme dovute per la conversione del pignoramento, il giudice dell'esecuzione deve tener conto anche dei creditori intervenuti nel processo esecutivo in un momento successivo all’istanza di conversione, ma fino all’udienza in cui egli provvede sulla stessa con ordinanza ex art. 495, comma III, c.p.c.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

2020 (filtro attivo)
Aggiornamenti al 30/11/2020
1504

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...