Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni del 2019

Contributo erroneo di solidarietà a carico di dirigente

Il D.L. n. 201/2011, convertito con modificazioni dalla L. 214/2011, all’art. 24, comma 21, ha introdotto un contributo di solidarietà a carico degli iscritti e dei pensionati degli ex fondi speciali confluiti nel Fondo pensioni lavoratori dipendenti dell’INPS. L'ammontare del contributo è determinato in rapporto al periodo di iscrizione antecedente all'armonizzazione conseguente alla L. n.335/1995, e alla quota di pensione calcolata in base ai parametri più favorevoli rispetto al regime dell'assicurazione generale obbligatoria. Il presente aggiornamento riporta un fac simile di ricorso esperibile in caso di errata trattenuta di solidarietà operata dall’ente previdenziale. In particolare, il caso specifico riguarda un dirigente, dapprima assicurato all’INPS come impiegato, successivamente transitato in qualità di dirigente all’INPDAI, per poi essere preso in carico dall’INPS a seguito dell’assorbimento da parte di quest’ultimo dell’INPDAI.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Detassazione della pensione italiana di soggetto residente all’estero

Il pensionato che risiede all'estero in uno dei Paesi con cui l'Italia abbia stipulato una Convenzione contro le doppie imposizioni fiscali, se in possesso dei requisiti prescritti dalla normativa vigente, può chiedere alla sede INPS che ha in gestione la prestazione l'applicazione della normativa prevista dalla specifica Convenzione. In questo modo, in presenza dei requisiti previsti, sarà possibile ottenere la detassazione della pensione italiana (in quanto tale reddito verrà assoggettato al regime fiscale del Paese di residenza) ovvero l'applicazione di un trattamento fiscale più favorevole. Il presente aggiornamento riporta un fac simile di ricorso finalizzato alla rifusione delle trattenute fiscali illegittimamente effettuate dall’INPS. In particolare, il caso specifico riguarda la detassazione della pensione di un titolare di pensione italiana residente all’estero, in applicazione dell’Accordo internazionale del 29 ottobre 1999 tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica di Croazia per evitare le doppie imposizio¬ni in materia di imposte sul reddito e prevenire l’evasione fiscale.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Ricorso avverso il rigetto della domanda di pensione per carenza di contribuzione

Al fine di ottenere una prestazione previdenziale, l’interessato è tenuto, innanzitutto, a manifestare all’Ente la propria volontà di conseguire la prestazione inoltrando apposita domanda ed avviando, così, la fase amministrativa. L’esperimento di detta fase rappresenta, infatti, condizione di procedibilità dell’azione giudiziaria. Pertanto, è possibile inoltrare ricorso giudiziale allorquando la fase amministrativa si sia conclusa con decisione definitiva da parte dell’organo competente, ovvero siano decorsi i termini previsti dalla legge per il compimento dei provvedimenti amministrativi senza che sia intervenuta alcuna pronuncia dell’organo competente, ovvero sia decorso il termine di 180 giorni dalla data di presentazione del ricorso amministrativo. L’aggiornamento riporta un fac simile di ricorso ex art. 442 c.p.c. esperibile avverso il provvedimento di rigetto dell’INPS della domanda di pensione per carenza di contribuzione a causa di una omissione contributiva del datore di lavoro.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Ricorso amministrativo avverso il provvedimento di iscrizione d'ufficio alla Gestione Separata INPS

L'art. 2, comma 26, L. n. 335/1995, anche alla luce della norma di interpretazione autentica di cui all'art. 18, comma 12, D.L. n. 98/2011, prevede che non sono soggetti alla gestione separata i professionisti che svolgono attività il cui esercizio sia subordinato all’iscrizione ad appositi albi professionali, ovvero attività soggette al versamento contributivo agli enti previdenziali della categoria (anche se di natura integrativa). Il presente aggiornamento riporta un fac simile di ricorso amministrativo esperibile avverso il provvedimento con il quale l’INPS abbia iscritto d’ufficio il professionista alla Gestione Separata, nonché imputato allo stesso i relativi contributi previdenziali.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Evasione fiscale e messa alla prova

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 47104 del 20 novembre 2019, ha chiarito che la confisca per equivalente dei beni sottoposti a sequestro preventivo, quale misura ablatoria di natura tipicamente penale applicabile, per espressa previsione normativa, esclusivamente con la sentenza di condanna o di applicazione della pena su richiesta delle parti, non può essere disposta nel caso in cui il reato tributario si estingua per il buon esito della messa alla prova ex art. 168-bis c.p.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

2019 (filtro attivo)
Aggiornamenti al 24/10/2020
1446

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...