Ricerca Aggiornamenti

algolia
Digitare il testo di ricerca e premere invio.

Aggiornamenti Pubblicazioni del 2019

La tutela giudiziale ex art. 2932 c.c.

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 22343 del 6 settembre 2019, ha enunciato il principio di diritto in virtù del quale è da escludersi che possa costituirsi, e, quindi, trasferirsi per sentenza costitutiva del giudice, un diritto ancora sottoposto a condizione sospensiva o ancora sottoposto a termine; né può ipotizzarsi, perché tratterebbesi di spendita giudiziaria inutile, l’emissione di una sentenza che si limiti ad affermare quel che già prescrive il contratto preliminare – e cioè che il trasferimento, al quale il promittente alienante si è obbligato, resti condizionato o sottoposto a termine –; può, invece, farsi luogo per sentenza costitutiva del consenso mancante per il trasferimento di un bene (trasferimento, ovviamente del quale il promittente alienante si è reso inadempiente), anche nell’ipotesi in cui il tempo per la controprestazione non sia ancora scaduto, condizionando l’effetto traslativo al pagamento dell’intero prezzo.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf

Opera a cui si riferisce questo aggiornamento

VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Successioni e donazioni - Cass., ord. n. 22457 del 9 settembre 2019

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 22457 del 9 settembre 2019, ha affermato il principio di diritto in virtù del quale il giudice innanzi al quale sia stata proposta un’azione di simulazione di una compravendita in quanto dissimulante una donazione – azione finalizzata alla successiva trascrizione dell’atto di opposizione ex art. 563, comma IV, c.c. –, deve rilevare di ufficio l’eventuale esistenza di una diversa causa di nullità della donazione e, ove sia già pendente il giudizio di appello, e sia perciò ormai inammissibile un’espressa domanda di accertamento in tal senso della parte interessata, deve rigettare l’originaria pretesa, previo accertamento della nullità, nella motivazione, con efficacia, peraltro, di giudicato in assenza di sua impugnazione.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Patent box e compilazione dei modelli dichiarativi

L’Agenzia delle Entrate, con risoluzione n. 81/E del 9 settembre 2019, ha chiarito alcuni aspetti concernenti l’esercizio e la corretta applicazione del regime agevolativo del Patent box – regime opzionale di tassazione agevolata, novellato dall'art. 4 del D.L. 34/2019, c.d. Decreto Crescita, convertito con modificazioni in L. n. 59/2019, per i redditi derivanti dall’utilizzo di software protetto da copyright, di brevetti industriali, di marchi d’impresa, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi a esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili – nonché le modalità di comunicazione della documentazione da parte dei soggetti IRES.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Agevolazione prima casa e separazione coniugale

L’Agenzia delle Entrate, con risoluzione n. 80 del 9 settembre 2019, in ossequio a quanto previsto dall’art. 19 della L. n. 74 del 6 marzo 1987 – concernente il regime di esenzione dalle imposte di bollo, di registro e da ogni altra tassa, per gli atti, documenti e provvedimenti relativi al procedimento di separazione o divorzio – nonché a quanto sostenuto dalla più recente giurisprudenza di legittimità (Cass., sent. n. 7966/2019), ha chiarito che la cessione a terzi di un immobile oggetto di agevolazione ‘prima casa’, effettuata in virtù di clausole contenute in un accordo di separazione omologato dal giudice finalizzato alla risoluzione della crisi coniugale, non comporta la decadenza dal relativo beneficio.

Questo aggiornamento è disponibile in formato MS Word e Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Il contratto di espansione - le novità del Decreto Crescita (D.L. n. 34/2019)

Introdotto in via sperimentale per il prossimo biennio (in sostituzione del contratto di solidarietà espansiva) dall’art. 41 del D.lgs. n. 148/2015 così come novellato dall’art. 26-quater del D.L. n. 34/2019 – c.d. Decreto Crescita –, il contratto di espansione è uno strumento rivolto alle grandi imprese, con organico superiore a 1.000 unità lavorative, coinvolte in azioni di reindustrializzazione e riorganizzazione con modifica dei processi aziendali. Con la sottoscrizione del contratto di espansione, l’azienda può accedere a una serie di misure di semplificazione e contenimento del costo del lavoro, quali l’intervento straordinario d’integrazione salariale (CIGS), con riduzione dell’orario di lavoro previsto fino al 30%, al fine di favorire nuove assunzioni, nonché la possibilità di esodo anticipato per i lavoratori che si trovano a non più di 60 mesi di distanza dall’età pensionistica. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con circolare n. 16 del 6 settembre 2019, ha dettato importanti precisazioni circa le modalità operative ed i termini di utilizzo del nuovo ammortizzatore sociale.

Questo aggiornamento è disponibile in formato Portabile pdf


VAI ALL'AGGIORNAMENTO

Aggiornamenti Pubblicazioni

2019 (filtro attivo)
Aggiornamenti al 17/09/2019
1093

Come scaricare gli aggiornamenti

Oltre al libro forniamo sempre aggiornamenti e/o integrazioni per tenere aggiornato il professionista.

L'area aggiornamenti è una sezione del nostro portale dedicata ai nostri clienti che hanno comperato una nostra opera editoriale.

Gli aggiornamenti sono offerti gratuitamente ai nostri iscritti. Peranto, per poter scaricare i contenuti bisogna registrarsi con il codice di registrazione che viene fornito insieme all'opera all'interno del plico consegnato dal corriere.

Per visualizzare un esempio di una nostra "Lettera con Codice di Registrazione"...